Home News Come scegliere le salviettine detergenti per neonati

Come scegliere le salviettine detergenti per neonati

ADV

Le salviettine detergenti sono un vero e proprio must have per i neo-genitori: quando si trovano a dover fare il cambio pannolino fuori casa, non possono proprio farne a meno. Quando si tratta della cura del corpo dei neonati però, le attenzioni che bisogna avere sono numerose perché i più piccoli hanno la pelle molto delicata e le irritazioni sono purtroppo sempre dietro l’angolo. È dunque importante scegliere le salviettine detergenti giuste, che abbiano determinate caratteristiche specifiche in modo da essere sicure e adatte anche per i neonati.

Tra le più consigliate dagli stessi genitori, troviamo le salviette neonato di Babygella, che contengono ingredienti di origine naturale e sono appositamente pensate per rispettare le esigenze dei più piccoli. Queste salviettine detergenti vantano proprietà idratanti (grazie alla glicerina e alle proteine della crusca di riso) ma anche lenitive (grazie al Bisabololo e all’estratto di calendula).

ADV

ADV

Salviettine detergenti per neonati: 5 caratteristiche fondamentali

Vediamo però nel dettaglio quali devono essere le caratteristiche delle salviettine detergenti per neonati, che troviamo appunto anche in quelle di Babygella.

#1 Ingredienti di origine naturale

Innanzitutto, è importante che le salviettine detergenti per neonato contengano ingredienti di origine naturale perché, come abbiamo accennato, la pelle del piccolo (e soprattutto la zona dei genitali) è decisamente delicata e merita la massima attenzione.

#2 Nessuna sostanza chimica tossica

Inutile precisarlo: le salviettine detergenti per neonati non devono contenere sostanze chimiche potenzialmente tossiche. In commercio si trovano diversi prodotti che da questo punto di vista non si possono considerare completamentesicuri; ecco perché è sempre bene controllare con attenzione la composizione.

#3 Realizzate in fibre delicate

Le salviettine detergenti per neonati devono anche essere realizzate in fibre delicate, perché al momento del cambio pannolino vengono inevitabilmente strofinate sulla pelle dei più piccini. Per evitare il rischio di arrossamenti e irritazioni, dunque, è importante che le salviettine scorrano delicate anche sulle pelli più sensibili.

#4 Proprietà detergenti e lenitive

Oltre alle proprietà detergenti, le salviettine per neonati dovrebbero sempre avere anche una funzione lenitiva, proprio per prevenire arrossamenti, irritazioni e altre problematiche dovute al cambio pannolino. Meglio dunque controllare anche questo dettaglio, che non dovrebbe mai essere sottovalutato.

#5 Comode da portare sempre con sé

Infine, le salviette detergenti per neonati devono essere comode da portare con sé. Non conviene mai scegliere confezioni extra large o formati famiglia, perché per quanto potrebbero rivelarsi convenienti a livello economico, risultano davvero poco pratiche da mettere nella borsa del cambio pannolino. Quando ci si trova fuori casa, è fondamentale avere a disposizione prodotti in formato tascabile o comunque comodo da riporre senza occupare troppo spazio. Meglio, dunque, non sottovalutare nemmeno questo aspetto, che, per quanto non incida sul neonato in sé, fa una grande differenza a livello di praticità. D’altronde, le mamme lo sanno molto bene: quando si cambia il neonato non ci si può permettere di porre in secondo piano l’organizzazione e la comodità.

 

 

ADV