Home News MUSICA // Sara6: folletto della positività nel nuovo singolo “Adoro”

MUSICA // Sara6: folletto della positività nel nuovo singolo “Adoro”

ADV

Dopo l’anteprima del 14 luglio, su TG Com24, arriva in radio e negli stores “Adoro”, il nuovo singolo di Sara6, un brano che è “energia pura”, con un sound allegro e carico di energia che, pur abbracciando un genere pop, racchiude sonorità funky e dance.

Un risveglio con un nero caffè in una nuova quotidianità dopo un anno di difficoltà: così “Adoro” rappresenta il ricordo effimero di un passato non lontano e un invito rievocare la giocondità della vita.

Un’idea che il videoclip traduce perfettamente (https://youtu.be/i9OGEBYGbW8), realizzando un connubio tra arti che coinvolge lo spettatore attraverso la fantasia e l’inaspettato.

Il protagonista è un folletto, interpretato da Sara6, che vive una realtà parallela, gioca e viaggia nelle sfumature di una quotidianità immaginaria, in un mondo pieno di colore ed energia senza tempo, tra il reale e il surreale, cui fa da cornice la ricca gamma cromatica della Paciu Maison, dimora d’arte,

ADV

“Casa-Museo” con stanze a tema diverse tra loro, che diventano l’habitat ideale di questo “folletto della positività” e ne stimolano un modo diverso di affrontare la vita, con più di leggerezza e grinta. Abbiamo intervistato Sara6, in esclusiva per I lettori di DiTutto…

 

Come nasce il nome Sara6?

Il mio nome di battesimo è  Serenella ed io lo “Adoro” perché è il nome che mi ha dato mia madre sperando in una bambina serena, però  siccome così serena non lo sono mai stata, pur non rinnegando questo bellissimo nome, ho deciso di cambiarlo in Sara6 . Sara dal nome ebraico “Sarah” prima moglie di Abramo, significa principessa, che per una selvaggia come me era una bella ambizione. Il 6 è  un numero per me importante perché nella mia vita ha segnato sempre fatti positivi e negativi molto significativi.

Parlaci di  “Adoro”…

“Adoro” nasce per  urlare al mondo che “Adoro” la mia vita nonostante  tutte le battaglie che continuano a far sanguinare il mio cuore e a spremere  le mie energie, io La amo.  “Adoro” la mia libertà conquistata a fatica , Adoro  potermi organizzare tutto a modo  mio di non dipendere da nessuno, di potermi svegliare alle 10 se voglio, di avere ancora tanta energia e grinta per riuscire a rialzarmi sempre con grande dignità e adoro il fatto di poter vivere con le mie passioni. Quindi “Adoro”,  ringrazio l’universo e vado avanti. Valerio Fuiano ha composto con me e Giorgio Santisi il brano, lo ha arrangiato e mixato e ora anche lui è  parte integrante sia del suono che dell’immagine del progetto Sara6 ! Ma le sorprese non sono finite perché ospite in “Adoro” abbiamo alla batteria il bravissimo Luciano Galloni, batterista di Nek molto apprezzato a livello nazionale.

L’esperienza del video è stata particolare, come l’hai vissuta?

E’ stata un’esperienza bellissima perché mi ha dato modo di indossare tante mie personalità ( da qui l’idea di usare tanti look diversi che  mi appartengono tutti). Mi ha dato modo di essere in pochi minuti tutto ciò che ho imparato con la danza, il teatro, la meravigliosa voglia di vivere. Ho sfruttato una location meravigliosa che si trova sulle colline bolognesi la “Paciu Maison “ di Harry Baldissera, una dimora d’arte, con stanze a tema molto diverse tra loro come le mie personalità nel video. L’idea è  partita da me e da Giorgio Santisi socio, amico, grande musicista e parte integrante del progetto Sara6. È stata poi arricchita da Harry Baldissera,  proprietario della Dimora nonché regista scenografo e costumista. Concettualmente parlando il video è un’esperienza  visionaria tra arte e illusione: Io sono una specie di folletto che vive in una realtà parallela, che  si muove tra una vita quotidiana normale e una vita piena di colore energia allegria. Ne approfitto per ringraziare i registi di Ferrara molto giovani, ma già molto esperti e richiesti nel mondo dei cortometraggi, Martina Mele e Alessandro Rocca di “Destinationfilm”. Mentre  per i favolosi trucchi, e sono stati tanti, ringrazio  la mia amica e truccatrice fantastica Claudia Calzoni.

Sono previste altre uscite, dopo “Diletta Leotta”, con i Taglia 42?

I Taglia 42 sono stati fondamentali per la mia carriera, per cui avrò sempre spazio e cuore per fare altra musica insieme, soprattutto dopo il mio riavvicinamento l’anno scorso con Saverio Grandi, che definisco sempre un grande amico e un grande autore. Però  in questo momento sono molto concentrata sul progetto Sara6.

Un tuo motto

Step by step
Quando si chiude una porta si apre un portone.
E infine il più importante che è anche lo slogan  che ho inventato per un mio brano: “Amati come io amo me “

Progetti in cantiere

Finire l‘album a cui sto lavorando, con l’etichetta PMS e Raffaele Montanari. Mi piacerebbe promuoverlo andando al festival di Sanremo, vincerlo o no non importa! L’importante che si ritorni a cantare, raccontare, emozionare ed  emozionarmi…

Un sogno nel cassetto

Che le mie canzoni entrino nel cuore delle persone e portino GIOIA e BENESSERE. Mi piace l’idea di essere un nutrimento dell’anima.

 

ADV