Home News AYAY & MADE IN CARCERE. Dalla parte delle donne, senza barriere nè...

AYAY & MADE IN CARCERE. Dalla parte delle donne, senza barriere nè pregiudizi

ADV

Donare all’universo femminile una nuova consapevolezza della parte più intima del proprio corpo, al di là di stereotipi e pregiudizi. È questa la filosofia del brand AYAY, la prima linea italiana di cosmesi intima femminile, che, ancora una volta, sta dalla parte di tutte le donne sposando un progetto che parla di inclusione sociale, amore e dignità.

 

adv

AYAY sostiene MADE IN CARCERE, il brand green e solidale di manufatti e accessori realizzati dalle donne carcerate all’ambito del percorso formativo ideato dalla cooperativa sociale Officina Creativa.

Nasce la Limited Edition MADE CARCERE for AYAY: tutti i kit per il benessere e la cura della pelle della zona bikini disponibili sul sito www.ayay.it da oggi saranno abbinati al beauty rosa creato dalle donne detenute di Made in Carcere.

Il lavoro in carcere abbatte la recidiva di oltre l’80%, mentre l’80% delle persone che non hanno fatto un’esperienza lavorativa durante la detenzione commette nuovamente reato e, oltre al danno del reato, costituisce un costo di circa 60.000€ annui per la società. Ecco perché AYAY è orgogliosa di sostenere questa attività così importante.

Ogni beauty MADE IN CARCERE for AYAY è stato cucito a mano con materiali di recupero da una detenuta reclusa nel carcere di Trani e di Lecce.

Ogni prodotto racconta una storia di rinascita come ad esempio: quella di M. rumena, 38 anni, che sta scontando una pena di tredici anni; di L. italiana, reclusa da 4 anni con una pena non (definitiva) di trent’anni) o di N., serba, 42 anni, che sta scontando una pena di 3 anni e 6 mesi.

Donne di diversa e età e nazionalità, con storie diverse fatte di errori e fragilità, donne al margine della società alle quali si vuole offrire un nuovo inizio, un’altra chance, nell’ottica di promuovere la filosofia della “Seconda Opportunità”.

Il beauty kit di AYAY e MADE IN CARCERE è un regalo delle donne per le donne. Un messaggio di speranza, di concretezza e solidarietà ma anche di libertà e rispetto, per l’ambiente e per le persone.